Top

Da anni, parlando con le famiglie che conosciamo, abbiamo capito che moltissimi pensano che viaggiare con i bambini sia un’impresa impossibile, a partire dai costi da sostenere prima e durante il viaggio. Ci siamo accorti che esiste ancora il pregiudizio per cui viaggiare lontano corrisponda per forza a spendere molto di più che in Italia. La nostra esperienza ci insegna che invece con un po’ di pianificazione e spirito di adattamento, spesso viaggiare lontano permette addirittura di risparmiare.

I NOSTRI TRUCCHI PER SPENDERE POCO VIAGGIANDO CON I BAMBINI

1. RISPARMIARE SUI VOLI

Spesso il volo è la spesa più consistente da affrontare in un viaggio, soprattutto al di fuori dell’Europa. Il nostro consiglio è di iniziare a consultare con anticipo i prezzi, tenendo presente che non sempre acquistandoli i fatidici 5 mesi prima che molti consigliano si risparmiano cifre consistenti.

Quando decidiamo di programmare un viaggio per una meta intercontinentale noi ci diamo un budget. Oltre quello non andiamo, a costo di cambiare date o destinazione. Così evitiamo di spendere cifre esorbitanti!

Quali sono i siti migliori per consultare i prezzi dei voli?

calendario skyscanner
grafico skyscanner

La nostra prima scelta è https://www.skyscanner.it/ che confronta le tariffe dello stesso volo su più piattaforme. Secondo noi è comodissimo soprattutto se non si hanno delle date fisse perché è possibile fare una ricerca per l’intero mese trovando le date in cui è più economico viaggiare.

La versione desktop offre anche l’opzione “grafico” che per noi è la più comoda.

Dopo aver trovato le migliori offerte andiamo a consultare il sito della compagnia aerea; a volte prenotare dai loro siti offre maggiori garanzie o più opzioni di orari, posti, bagagli rispetto che dai broker proposti da skyscanner.

Poi consultiamo altri siti di comparazione come https://www.momondo.it/ (ha parametri di ricerca simili a skyscanner), https://www.kayak.it/ e https://www.expedia.it/ (più scomodo se si hanno date flessibili).

Ovviamente esistono anche le agenzie di viaggi ma a noi piace costruire i nostri viaggi da soli, spendiamo meno e ci divertiamo un sacco! Se non avete tempo affidatevi ad un’agenzia: spenderete di più ma avrete la garanzia di un acquisto sicuro.

2. RISPARMIARE SUL NOLEGGIO DI UN’AUTO

Gli spostamenti in viaggio occupano una buona fetta del budget e in base alla zona del mondo in cui ci si trova si può arrivare a spendere anche più del volo per raggiungere la meta.

Nella nostra esperienza il noleggio di un’auto (ad esempio in Europa) è spesso essenziale per poter visitare alcune zone difficilmente raggiungibili con i mezzi pubblici e in tempi adeguati ad una vacanza di 2-3 settimane.

noleggio auto skyscanner

Per risparmiare sui noleggi auto di solito ci affidiamo a https://www.skyscanner.it/ o Rentalcars.com che offre la possibilità di cercare i noleggi più economici e di consultare la mappa degli autonoleggi. Ci è capitato di scegliere di noleggiare la macchina in centro città piuttosto che in aeroporto, ad esempio, dove le tariffe sono solitamente più alte.
In Sicilia abbiamo scelto di ritirare l’auto a Siracusa anziché all’aeroporto di Catania, risparmiando più di 400 euro sul costo totale del noleggio e evitando il costo totale della benzina (più di 100 euro) noleggiando una vettura elettrica. A volte piccoli accorgimenti ci consentono di limitare i costi usufruendo di un servizio migliore.

Quando affittate un’auto però fate sempre attenzioni alle condizioni di noleggio e ai pagamenti extra richiesti. Il seggiolino per i bambini ad esempio è una voce che potrebbe gravare molto sul prezzo finale. Ryanair permette di trasportare un seggiolino auto gratuitamente e noi ne abbiamo approfittato in più occasioni.

L’alternativa per bimbi un po’ più grandi, che noi abbiamo trovato molto comoda, è il seggiolino gonfiabile. Noi abbiamo acquistato questo (l’abbiamo trovato usato, spendendo pochissimo) 

Sgonfio occupa pochissimo spazio e pesa poco mentre una volta gonfiato è un rialzino omologato. Quando il noleggio del seggiolino arriva a costare anche 8 euro al giorno questa può essere la soluzione decisamente più economica.

3. RISPARMIARE SUI MEZZI PUBBLICI

Il consiglio più ovvio è quello di cercare di spostarsi a piedi piuttosto che con i mezzi, che in alcune città sono davvero cari. Ma dal momento che con i bambini questa può essere un’impresa impossibile, esistono diversi modi per risparmiare sui trasporti cittadini.

Il primo è quello di informarsi sui costi dei noleggi di biciclette. In molte città, quelle meno trafficate, la bicicletta può rivelarsi il mezzo più economico oltre che comodo per potersi spostare con maggior libertà e senza attese. Inoltre i bambini si divertiranno a guardare la città dal seggiolino mentre i genitori macineranno chilometri ai pedali! Noi abbiamo noleggiato la bici ad Amsterdam e Copenhagen ma anche a Chiang Mai in Thailandia. Si è rivelata una soluzione vincente.

In città più grandi e caotiche, in cui usufruire dei mezzi pubblici è essenziale, conviene sempre informarsi fino a che età i bambini non pagano (in Thailandia per esempio nostra figlia non ha mai pagato un biglietto, aveva 4 anni compiuti) e se ci sono card o carnet di biglietti che permettano di spendere meno.

4. RISPARMIARE SUGLI ALLOGGI

Per quanto riguarda gli alloggi, dipende moltissimo dalla meta.

Secondo la nostra esperienza, per i viaggi in Europa conviene cercare degli appartamenti in modo da poter risparmiare sui pasti. L’alternativa sono gli ostelli che spesso offrono camere familiari a prezzi convenienti con la possibilità di utilizzare la cucina comune per cucinare. Nel periodo pre-covid per noi gli ostelli sono stati spesso fonte di incontri curiosi quindi crediamo che siano un’esperienza da provare.

In Europa è difficilissimo trovare alloggi economici senza prenotare in anticipo. Noi solitamente ci affidiamo ai siti più famosi: https://www.airbnb.it/ per gli appartamenti e https://www.booking.com/ per gli alberghi e gli ostelli.

Uno dei nostri trucchi con Booking è di prenotare con cancellazione gratuita e controllare spesso le tariffe che a volte si abbassano ed è possibile fare una nuova prenotazione disdicendo la prenotazione precedente. In questo modo in un viaggio di 17 giorni ci è capitato di risparmiare più di 200 euro.

Anche i campeggi possono essere una buona soluzione. Soprattutto in Nord Europa si trovano soluzioni economiche in bungalow confortevoli. Spesso il bagno è in comune ma i servizi ripagano di questa scomodità, ad esempio spesso ci sono aree attrezzate con giochi per bambini o zone pic nic, piccoli market interni e servizi esclusivi per i viaggiatori con bimbi al seguito.

confronto stesso alloggio su più siti

Per quanto riguarda gli alloggi fuori dall’Europa, soprattutto in Asia consigliamo di consultare anche https://www.agoda.com/it-it/ Spesso ci sono delle super offerte (in Cambogia prenotammo un albergo di lusso per 25 euro al giorno!) o maggiori offerte per alcune destinazioni. In passato abbiamo utilizzato anche https://www.italian.hostelworld.com/ .

In generale per gli alloggi con tariffe molto molto economiche consigliamo di leggere tutte le recensioni prima di prenotare. Spesso un prezzo troppo basso corrisponde ad un servizio scadente e questo specialmente con i bambini potrebbe essere un problema.

5. RISPARMIARE SUI PASTI

Per quanto riguarda i pasti, il consiglio è di cercare un alloggio con cucina che permette di risparmiare tantissimo su colazione e cena.

Fare la spesa nei supermercati locali offre anche la possibilità di assaggiare cibi che non conosciamo e cimentarci nel cucinarli. Per noi questo è molto divertente anche se ci è capitato di comprare cibi immangiabili ma fa parte del gioco!

Per quanto riguarda il pranzo, solitamente facciamo la spesa nei supermercati o negli alimentali locali. Praticamente ovunque abbiamo trovato pane in cassetta e affettati, formaggi, verdure per preparare dei tramezzini da mangiare in giro. Questa è la soluzione decisamente più economica anche se a lungo andare può risultare un po’ monotona.

Quindi ci capita di mangiare anche street food! Ogni nazione ha il suo cibo di strada che solitamente è economico, gustoso e facile da mangiare su un prato, su una panchina o sui gradini di una piazza.

Con questi semplici trucci, i pasti non incideranno troppo sul vostro budget di viaggio!

6. RISPARMIARE SULLE ATTRAZIONI

Con pochi sforzi, in ogni meta che vogliamo visitare possiamo trovare molte attrazioni gratuite adatte alle famiglie. Per non parlare dei parchi che spesso sono i luoghi preferiti dai più piccoli. In ogni guida (noi compriamo sempre Lonely Planet o Routard) che si rispetti c’è sempre una sezione delle cose da fare gratis e il web è ricco di siti che li elencano per ogni destinazione.

Sicuramente ci concederemo anche delle attrazioni a pagamento. A questo punto può rivelarsi importante cercare degli sconti o delle tariffe convenienti per le famiglie. Nel nostro viaggio in Danimarca, ad esempio, abbiamo trovato lo sconto per i biglietti di Legoland Billund nel cartone delle uova che avevamo appena acquistato al supermercato a Odense. Così abbiamo risparmiato circa 50 euro!

Spesso il biglietto acquistato online in anticipo costa meno, così come acquistare le card che comprendono la visita di più attrazioni in un unico pacchetto. Ma questo dipende da quanti soldi avete e da cosa volete visitare. Non sempre quest’ultima è la soluzione più economica.

biglietti legoland
biglietti leolandia
card museo parigi

7. VIAGGIARE IN BASSA STAGIONE E’ POSSIBILE?

Per chi ha la fortuna di poterlo fare, viaggiare in bassa stagione è sicuramente il modo migliore per risparmiare. Noi purtroppo non abbiamo mai potuto concederci questo “lusso” ma questo ci ha resi molto esperti nell’ingegnarci per trovare altri modi per spendere poco viaggiando!

I NOSTRI TRUCCHI PER SPENDERE POCO VIAGGIANDO CON I BAMBINI

In conclusione, è davvero sbagliato pensare per forza che un’avventura intercontinentale o un viaggio in Europa del Nord debbano costare di più di un viaggio più vicino a casa. Abbiamo sentito di persona che hanno speso un capitale in Italia per alloggi nella norma e servizi standard. Un anno con lo stesso budget, noi siamo stati 3 settimane in Thailandia e degli amici 2 settimane a Cesenatico!! Quindi armatevi di pazienza e di un po’ di tempo: viaggiare spendendo poco è possibile anche con dei bambini al seguito!

0

Comments:

  • 29 Aprile 2022

    Siamo in 3 da poche settimane e per fortuna per un po’ almeno il volo sarà gratis..ma quando sarà più grande dovremo sicuramente avere un occhio al budget ancora più di prima !

    reply...
    • Valentina

      13 Maggio 2022

      Approfittatene finchè è possibile pagare il volo solo per 2!!! Viaggiare anche con i bimbi piccoli è possibile e regala esperienze fantastiche. Spesso abbiamo trovato un’accoglienza calorosa grazie alla presenza di nostra figlia.

      reply...
  • 6 Maggio 2022

    Sono anni ormai che viaggio con mio marito e senza figli, visto che sono adulti e indipendenti. Però sono d’accordo sul fatto che i viaggi lontani non sono necessariamente più costosi di quelli in Italia, anzi al contrario il nostro Bel Paese può essere parecchio costoso!

    reply...
    • Valentina

      13 Maggio 2022

      Purtroppo è così, viaggiare in Italia spesso è molto costoso, specialmente in alcune zone e in alcuni periodi. Noi in tempi propizi (Covid permettendo) cerchiamo di esplorare mete lontante anche per questo aspetto.

      reply...
  • Alessandra

    13 Maggio 2022

    Non abbiamo figli, ma molti dei tuoi suggerimenti possono essere utili anche a noi. Purtroppo possiamo viaggiare solo in alta stagione, ma abbiamo scoperto grazie a questo articolo che esistono comunque dei trucchetti per risparmiare un pochino. Grazie

    reply...
  • 13 Maggio 2022

    Quando nostro figlio era piccolo e non andava a scuola, era più facile risparmiare, partendo in bassissima stagione. Ottimi consigli i vostri, non sapevo proprio dell’esistenza del seggiolino gonfiabile!

    reply...
    • Valentina

      3 Giugno 2022

      Il seggiolino gonfiabile per noi lo scorso anno è stato la salvezza! Abbiamo risparmiato un bel po’ senza la scomodità dell’ingombro. Lo consiglio.

      reply...
  • 16 Maggio 2022

    Ottimi consigli. Generalmente io aspetto il giorno prima della partenza a prenotare gli hotel, perché riesco ad ottenere ottimi sconti last minute, soprattutto su Edreams. Ho scoperto recentemente Google voli: non mettendo la destinazione riesci a trovare offerte incredibili, anche solo per un weekend.

    reply...
    • Valentina

      3 Giugno 2022

      Noi di solito, avendo una bambina, preferiamo andare sul sicuro e prenotare in anticipo almeno voli e alloggi ma continuiamo a controllare online se riusciamo a spuntare qualche sconto dell’ultimo momento!!!

      reply...
  • 3 Giugno 2022

    Leggendo tutti i tuoi consigli per risparmiare mi sono rivista molto, utilizzo praticamente gli stessi metodi per cercare di fare più viaggi a costo basso. Adesso stiamo cercando un alloggio per New York a novembre ma sembra che non si trovi qualcosa di decente ad un buon prezzo… Consigli?

    reply...
    • Valentina

      4 Giugno 2022

      Non siamo mai stati a New York ma dipende anche da quale settimana di novembre avete a disposizione, perché tra Election Day, Veterans Day e Thanksgiving è un mese di diverse feste anche per gli americani, potrebbe essere questo il motivo dei prezzi così alti. Hai provato a consultare hostelworld.com?

      reply...

post a comment