Top

Viaggiare in Danimarca, come in tutti i paesi nordici, è decisamente più caro di qualsiasi destinazione dell’Europa meridionale ma offre alle famiglie molte esperienze uniche. Per noi il viaggio è nato un po’ per caso ma siamo rimasti piacevolmente stupiti dei luoghi splendidi che abbiamo visitati.

 

itinerario del viaggio in Danimarca

Budget

circa 3500 euro (2 adulti e 1 bambina)

di cui

+ 560 euro volo a/r per 2 adulti e una bambina (che ci hanno rimborsato perché il volo ha tardato più di 4 ore)

+ 1480 euro per dormire

+ 375 euro noleggio auto+ benzina + pedaggi ponti

+ 250 euro circa per il cibo e la spesa

+ 570 euro musei e attrazioni

+ 100 euro trasporti locali (noleggio bici, tram, …)

Distanza

1300 km

giorni

17 (05 - 22 agosto 2018)

Le nostre tappe:

Spostamenti

Per il nostro viaggio in Danimarca dopo qualche giorno a Copenhagen abbiamo preso una macchina in affitto prenotata dall’italia tramite eDreams . Abbiamo speso (nel 2018) solo 146 euro, a cui abbiamo aggiunto la copertura assicurativa totale per stare tranquilli. Muoversi in macchina ci ha permesso di poter vedere tutte le zone che volevamo in poco tempo; sicuramente con i mezzi pubblici il viaggio sarebbe stato più slow ma sarebbero stati necessari più giorni (che non avevamo a disposizione).

dove dormire

La spesa maggiore durante un viaggio in Danimarca è certamente quella per gli alloggi. Noi abbiamo cercato di risparmiare più possibile, cercando per molto tempo gli alloggi più convenienti prima di partire. Questi sono quelli che ci sentiamo di consigliare.

Gli alloggi che abbiamo apprezzato sono questi:

A Copenhagen abbiamo alloggiato all’a&o Copenhagen Nørrebro , uno dei più economici che abbiamo trovato online. Questa grande struttura è una via di mezzo tra un albergo e un ostello. Le camere sono pulite e ben arredate, adatte per famiglie anche numerose. Molto comoda per le famiglie che vogliono risparmiare è la presenza di una piccola cucina a disposizione degli ospiti per cucinare (noi ne abbiamo approfittato quasi sempre) e di alcuni giochi per bambini nella spaziosa e accogliente hall. Un po’ fuori mano ma noi abbiamo affittato delle bici e via! Il parcheggio si paga a parte. Colazione cara ma sostanziosa!

Noi abbiamo speso (nel 2018) 120 euro a notte

A Roskilde abbiamo alloggiato al Danhostel Roskilde . Si tratta di un ostello con stanze private nella zona del porto. L’ostello è accanto al museo delle navi vichinghe, quindi se avete intenzione di visitarlo (e noi ve lo consigliamo vivamente!) la location è perfetta. Il parcheggio libero è accanto alle camere che sono carine, con belle decorazioni alle pareti e molto originali. Il centro storico si raggiunge a piedi o in pochi minuti d’auto.

Noi abbiamo speso 129 euro per una notte (ve l’avevamo detto che la Danimarca è cara…)

A Odense abbiamo optato per un Airbnb. Per risparmiare, anche stavolta siamo stati un po’ fuori dal centro, che è raggiungibile a piedi in 5-10 minuti di passeggiata. Abbiamo trovato questa casa spettacolare, comodissima per tutto, il supermercato è proprio al piano terra, il parcheggio si trova abbastanza facilmente in strada. Meraviglioso e anche economico (visti i prezzi medi).

Noi abbiamo speso 72 euro a notte.

Essendo vicinissimo a Legoland, i prezzi degli alloggi a Billund sono carissimi. Per questo motivo abbiamo optato per un ostello sempre della catena Danhostel (Danhostel Grindsted-Billund). Le camere sono spaziose e pulite, abbastanza silenziose. Ci sono due cucine per preparare i pasti in autonomia con una grande sala per mangiare, una per piano, con molti frigoriferi a disposizione (uno per camera) e tutto il necessario per cucinare, tutto nuovo, pulito e in ordine. Comodo e gratuito il parcheggio. C’è anche un’area giochi per bambini. A 10 minuti da Legoland.

Noi abbiamo speso 90 euro.

Nella zona di Skagen trovare un alloggio economico non è stato facile quindi abbiamo optato per un Airbnb a circa 20 minuti di macchina verso sud, ad Albaek. L’appartamento non era nulla di particolare ma il prezzo era più che abbordabile.

Noi abbiamo speso 78 euro.

Nella zona di Lokken siamo stati in campeggio, in una bellissima casetta di legno al Gl. Klitgaard Camping & Cottages . Purtroppo abbiamo trovato una giornata un po’ piovosa ma siamo riusciti comunque a fare una passeggiata per vedere i cavalli, le caprette, coniglio e canguri, approfittare delle aree giochi del campeggio e goderci il posto, super tranquillo. Bagni e docce erano comuni.

Noi abbiamo speso 60 euro.

A Ribe siamo stati in questo bellissimo b&b, Skovlyst Bed and Breakfast. La famiglia che lo gestisce è molto carina, sono stati disponibili in tutto. Ci hanno anche offerto di utilizzare gratuitamente le loro biciclette oltre che il loro giardino con qualche gioco per i bambini. L’appartamento è pulitissimo, spazioso con tutto il necessario per trascorrere delle giornate piacevoli. Lo consigliamo! Non in centro, ma ad una distanza più che affrontabile. Occorre l’auto per spostarsi.

Noi abbiamo speso 87 euro a notte

Anche a Koge abbiamo alloggiato in un ostello della catena Danhostel. L’ultima stanza a disposizione aveva il bagno in comune e ci siamo adattati. Lo Staff è gentile, buoni e ampi gli spazi comuni. La cucina era un po’ caotica ma forse siamo capitati nel giorno sbagliato. Bella sala per mangiare e ottimo il salotto, grande e con giochi per i bambini. Le stanze sono C’è anche una zona giochi esterna.

Noi abbiamo speso 81 euro (con bagno in comune).

Cosa e dove mangiare

Noi solitamente in viaggio cerchiamo di arrangiarci con i panini durante il giorno e cucinando dove si può. In tutti i posti dove siamo stati abbiamo trovato dei supermercati molto comodi, i prezzi sono danesi (ovviamente più cari dei nostri) ma in ogni caso più economici rispetto ai pasti al ristorante.

Ci siamo comunque concessi di tanto in tanto delle cene in giro.

A Copenhagen vi consigliamo di assaggiare un Pølser, l’hot dog locale. Se ne trovano in diversi chioschi a Nyhavn, è il cibo più economico che troverete in zona, lo acquisterete senza fare file e lo potrete mangiare al volo seduti su una panchina o su un muretto in zona.

A Roskilde ci siamo concessi una cena al ristorante. Se come noi siete stanchi e affamati dopo giorni di pasti frugali concedetevi una serata al Rib House Family Restaurant a questo indirizzo (Djalma Lunds Gård 8 4000 Roskilde). Non è esattamente un locale tipico ma la carne è ottima e ce n’è per grandi e piccini. Prezzi medio alti per noi, nella media in Danimarca.

cosa non può mancare in valigia

In Danimarca anche in estate troverete spesso nuvole (meravigliose), vento, pioggia e umidità. Pertanto sono d’obbligo impermeabili e cerate, felpe e scarpe coperte.

I prezzi sono piuttosto cari, quindi consiglio di portare una farmacia di viaggio essenziale, soprattutto per i bambini.

guide

Anche stavolta ci siamo affidati alla Lonely Planet.

Non ci ha traditi!


Fanno parte dello stesso viaggio

I villaggi vichinghi della Danimarca

I villaggi vichinghi della Danimarca con i bambini

passeggiando al porto di copenhagen

10 cose (più una) da non perdere a Copnhagen con i bambini

1

Comments:

  • 12 Aprile 2022

    Ho fatto un viaggio on the road in Danimarca (partendo dall’Italia) per ben due volte con i miei genitori: da bambina, e poi da ragazzina. Sono stati entrambi viaggi magici perché la Danimarca è un paese che mi piace tantissimo. A differenza del vostro viaggio, essendo in camper ovviamente ci siamo risparmiati tutta la parte degli hotel: in parte si risparmia e poi ricordo che ogni sera cucinavamo il pesce fresco sul barbecue. Mi hai fatto tornare in mente quella vacanza e i ricordi legati a quel viaggio!

    reply...

post a comment